Post con Tag ‘contrappunto’

SINFONIA (invenzione a 3 voci) No.10 in G major, BWV 796

10 agosto 2011

Analisi della SINFONIA No.10 in SOl Maggiore – BWV 796 di J.S.Bach

Così scriveva il sommo Bach sul frontespizio delle “Invenzioni e Sinfonie” (invenzioni a  2 voci e invenzioni a 3 voci):

“Metodo efficace con cui si presenta in forma chiara agli appassionati del clavicembalo e soprattutto a coloro che sono desiderosi di apprendere, non soltanto come si suona correttamente a due voci, ma anche come si può arrivare, man mano che l’allievo progredisce, a far buon uso di tre voci obbligate e ottenere così non soltanto delle buone invenzioni, ma poterle pure bene eseguire e soprattutto acquistare l’arte del cantabile e il gusto della composizione »

Joh. Seb. Bach, Maestro di Cappella di Sua Altezza il Principe di Anhalt-Köthen, Anno Christi 1723.

Continue reading “SINFONIA (invenzione a 3 voci) No.10 in G major, BWV 796” »

Dubois – Contrappunti a 2 parti in 2′ specie

20 luglio 2010

Dal “Trattato di Contrappunto e fuga” del Dubois riporto i suoi esempi di contrappunti a 2 parti in 2′ specie.
Ho notatto che il Dubois si prende certe libertà riguardo a profili dissonanti, relazioni di tritono, salti, arpeggi di accordi, etc…ma i risultati che ottiene sono sempre musicalmente molto validi. Continue reading “Dubois – Contrappunti a 2 parti in 2′ specie” »

Dubois – Contrappunti a 2 parti in 1′ specie

24 giugno 2010

Ho ripreso in mano il “Trattato di contrappunto e fuga” del Dubois: un mattone di 310 pagine scritto nelle 4 chiavi antiche.
E’ un libro molto datato, mi si è rimproverato da qualche lettore l’inutilità di questo tipo di studi; io ribatto che indagare la bellezza nelle sue antiche forme nei suoi antichi canoni ci permette di scoprire una nuova bellezza “moderna”.
Tra mille anni la Venere di Milo, il Duomo di Milano, il K488 di Mozart, i quadri di Giotto, le tragedie di Shakespeare saranno sempre dei capolavori…molta musica moderna forse andrà nel dimenticatoio…
Studiare i rapporti tra le voci, tra le melodie, gli intervalli, le relazioni armoniche e contrappuntistiche è sempre utile, magari non scriveremo mai un mottetto in tutta la nostra vita, ma saper condurre le voci ci sarà utile qualsiasi tipo di musica decidiamo di scrivere!

Continue reading “Dubois – Contrappunti a 2 parti in 1′ specie” »

J.S.Bach – Bwv 895 – Partita n.1 in Si bemolle maggiore – Preludio

6 maggio 2010

Mi sono seduto al pianoforte qualche giorno fa e ho ripreso in mano il libro delle Partite, ho sempre amato la numero 1, sopratutto il preludio e la giga, ho pensato di fare una semplice analisi contrappuntistica con uno spartito “a colori”: i colori indicano le 3 voci, poi ho aggiunto dgli appunti sullo spartito. Continue reading “J.S.Bach – Bwv 895 – Partita n.1 in Si bemolle maggiore – Preludio” »

“Fra Martino” – canone per insegnante e allievo.

3 marzo 2010

“Fra Martino” è una semplice filastrocca che quando io ero piccolo (comunque non molti anni fa!) tutti conoscevano.
E’ bene che appena possibile si insegni agli allievi a sviluppare la sensibilità contrappuntistica e la capacità di suonare più voci-melodie contemporaneamente.
Ne propongo qui una versione in canone a 4 voci, l’ho trascritto per pianoforte a 4 mani ma è utilizzabile per qualsiasi formazione.
Continue reading ““Fra Martino” – canone per insegnante e allievo.” »

PEDALE di tonica nella “Marcia” dallo Schiaccianoci di Tchaikowsky

8 febbraio 2010

Ascoltando con attenzione lo “SCIACCIANOCI” di Tchaikowsky mi sono accorto che è una miniera di risorse per lo studio del pedale.
Già avevo fatto una analisi approfondita della “Danza araba”, vorrei analizzare tutti i pedali perchè sono degli ottimi esempi per gli studenti di composizione, ma anche per studenti di armonia. Continue reading “PEDALE di tonica nella “Marcia” dallo Schiaccianoci di Tchaikowsky” »

WHEN THE SAINTS – didattica pianistica – contrappunto

5 febbraio 2010

Come si fa a sviluppare in un allievo la sensibilità contrappuntistica?
All’inizio degli studi si trovano quasi sempre melodie semplici alla destra mentre la sinistra ha una funzione subordinata di accompagnamento.
Prima di arrivare alle “Invenzioni a 2 voci” di J.S.Bach, cosa può suonare un allievo di musicalmente piacevole che abbia allo stesso tempo qualche interesse contrappuntistico?
Propongo una mia elaborazione del classico Spiritual “When The Saints”. Continue reading “WHEN THE SAINTS – didattica pianistica – contrappunto” »

OUVERTURE del “Flauto Magico” di Mozart: sonata o fuga?

28 gennaio 2010

OUVERTURE DEL “FLAUTO MAGICO”

Il “FLAUTO MAGICO” presenta aspetti contrappuntistici molto interessanti; molto particolare è la OUVERTURE che racchiude in sè alcune caratteristiche della FUGA (c’è un vero e proprio svolgimento con le entrate dei temi e relative risposte alla dominante) e aspetti formali della forma SONATA BITEMATICA TRIPARTITA (esposizione – sviluppo – ripresa). Continue reading “OUVERTURE del “Flauto Magico” di Mozart: sonata o fuga?” »

Manuali di CONTRAPPUNTO

23 gennaio 2010

Con quale manuale iniziare lo studio del contrappunto?
Bella domanda!
Sarebbe bene cercarsi un ottimo insegnante/compositore, ma per chi intendesse avvicinarsi a questo interessante argomento, da dove si può iniziare? Continue reading “Manuali di CONTRAPPUNTO” »

Mozart “Requiem k626″ – Aspetti contrappuntistici dell’introitus.

15 gennaio 2010

GENESI DEL “REQUIEM”

C’è una lunghissima serie di scritti che trattano in maniera esaustiva le circostanze delle genesi di quest’opera, i miti e le leggende che l’annedottica ha creato, la dubbia paternità di molte sue parti, non voglio dilungarmi su questi aspetti.
Cito solo per chi volesse approfondirli, l’ottimo libro di H. C. Robbins Landon “1791 – L’ultimo anno di Mozart”, Garzanti.

Continue reading “Mozart “Requiem k626″ – Aspetti contrappuntistici dell’introitus.” »

Arichivio