“Alba tra velieri”…pescando tra i peccati di gioventù…

Vanno molto di  moda ultimamente i pianisti/compositori “easy listening”… di cui ovviamente non faccio il nome: un po’ di minimalismo, un’estetica sentimentaleggiante, un autobiografismo emotivo, un linguaggio armonico estremamente semplice e un contrappunto…non pervenuto.
Così ho pensato di tirare fuori anch’io un mio “peccato di gioventù”; penso sia del 2003/2004.
Si intitola “Alba tra velieri”, è stato registrato con una master keyboard e i suoni della Korg Trinity.
Forse qualcuno lo apprezzerà.
Di seguito il file MP3 e il PDF.
Buona musica.
Stefano.

ALBA_TRA_VELIERI.mp3

ALBA TRA VELIERI.pdf



Condividi su:
  • PDF
  • Print
  • Add to favorites
  • Facebook
  • Digg
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Ping.fm

Tags:

Lascia un commento

Devi accedere per lasciare un commento.

Arichivio