Sostituzione di tritono

Per sostituzione di tritono si intende la sostituzione di un accordo di settima di dominante con l’accordo di settima di dominante avente tritono enarmonico in comune. L’accordo “sostituto” si trova a distanza di tritono dall’accordo “originale”.

tritono_1.mp3

Si tratta di una semplice cadenza: II – V – I
Il tritono dell’accordo di Sol7: Si – Fa diventa il tritono dell’accordo di Re bemolle settima: Fa – Do bemolle.
La dominante del primo esempio presenta come estensioni la 6′ minore (Mi bemolle) e la 9′ minore (la bemolle).
Nel secondo accordo queste due note diventano rispettivamente la 9′ maggiore e la 5′ dell’accordo di settima di dominante costruito sul Re Bemolle.
La sostituzione di tritono permette di avere un movimento semitonale al basso verso la tonica, una specie di “sensibile superiore”

Proviamo a invertire le parti: passiamo dalla tonalità di Do maggiore alla tonalità di Re bemolle maggiore.


tritono_2.mp3

In questo caso il Si bemolle – 6′ maggiore dell’accordo di 7′ di dominante in Re bemolle maggiore – diventa una 8′ diminuita dell’accordo di settima costruito sul Sol.
Il Mi bemolle – 9′ maggiore dell’accordo di 7′ di dominante costruito sul Re bemolle – diventa una 6′ minore dell’accordo costruito sul Sol.

La sostituzione di tritono permette di cambiare “colore” all’armonia mantenendone inalterato l’aspetto FUNZIONALE.
E tutto ciò è possibile cambiando solo il basso, non serve “ripensare” tutto l’accordo; come abbiamo visto nei due esempi precedenti la mano destra rimane invariata.



Condividi su:
  • PDF
  • Print
  • Add to favorites
  • Facebook
  • Digg
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Ping.fm

Tags: , , , , ,

2 commenti a “Sostituzione di tritono”

  1. Diego dice:

    Grande spiegone, grazie di cuore !!!

  2. Stefano dice:

    Sono contento ti sia stata utile!
    Buona musica.
    Stefano.

Arichivio