Archivio per febbraio, 2010

Don Carlo Josè Seno – Concerto del pianista/sacerdote

17 febbraio 2010

11 Febbraio 2010 – Milano, Basilica di S. Eufemia.
Don Carlo Josè Seno – Pianoforte
Per il ciclo: “Il genio di Chopin” presenta: Le Quattro Ballate

Una serata molto particolare, di quelle che ti riconciliano con la musica dopo momenti difficili che si sommano alle soddisfazioni professionali pericolosamente latitanti.
Una serata di pioggia, in cui Milano non ha voglia di addormentarsi, e rumori del centro sono ancora più fastidiosi nel buio della notte incipiente.
Così entri trafelato in una chiesa di Corso Italia, passi dal freddo della strada umida al calore di questo luogo sacro. Continue reading “Don Carlo Josè Seno – Concerto del pianista/sacerdote” »

MISTY – jazz voicing

10 febbraio 2010

Misty: un grande classico con musica di Errol Garner e testo di John Burke.
Si trova nel “New Real Book volume 1″ negli “Standards supplement – U.S.A. Only”
Mi ricordo una bellissima versione di Ella Fitzgerald, non so chi fosse il pianista, lei la cantava in Mib e poi il secondo inciso si alzava in Mi, anche la cadenza finale era particolare.
Io mi sono attenuto alla tonalità e agli accordi indicati nel Real Book. Continue reading “MISTY – jazz voicing” »

“Scarborough Fair” – Didattica pianistica

9 febbraio 2010

Continuiamo con i brani semplici per i piccoli allievi: “Scarborough fair
Anche questo è un brano di origine anglosassone, ha un sapore antico/medioevale, forse dovuto alla tonalità minore e all’andamento di valzer lento. Continue reading ““Scarborough Fair” – Didattica pianistica” »

PEDALE di tonica nella “Marcia” dallo Schiaccianoci di Tchaikowsky

8 febbraio 2010

Ascoltando con attenzione lo “SCIACCIANOCI” di Tchaikowsky mi sono accorto che è una miniera di risorse per lo studio del pedale.
Già avevo fatto una analisi approfondita della “Danza araba”, vorrei analizzare tutti i pedali perchè sono degli ottimi esempi per gli studenti di composizione, ma anche per studenti di armonia. Continue reading “PEDALE di tonica nella “Marcia” dallo Schiaccianoci di Tchaikowsky” »

WHEN THE SAINTS – didattica pianistica – contrappunto

5 febbraio 2010

Come si fa a sviluppare in un allievo la sensibilità contrappuntistica?
All’inizio degli studi si trovano quasi sempre melodie semplici alla destra mentre la sinistra ha una funzione subordinata di accompagnamento.
Prima di arrivare alle “Invenzioni a 2 voci” di J.S.Bach, cosa può suonare un allievo di musicalmente piacevole che abbia allo stesso tempo qualche interesse contrappuntistico?
Propongo una mia elaborazione del classico Spiritual “When The Saints”. Continue reading “WHEN THE SAINTS – didattica pianistica – contrappunto” »

GREENSLEEVES – Didattica pianistica

4 febbraio 2010

Continuo nella ricerca di brani interessanti musicalmente, semplici da suonare e utili didatticamente.
“Geensleeves” è un brano famoso, con un carattere di danza popolare un po’ triste; penso che sia di origine Anglosassone, o Irlandese, o Scozzese?
Chissà se qualche lettore sa darmi notizie precise in merito. Mi ricordo di averlo scoperto sul libro di musica in prima media e di averlo suonato la prima volta con il flauto.
E’ un brano per un allievo del 2’ o 3’ anno
. Continue reading “GREENSLEEVES – Didattica pianistica” »

BLUES in DO – Walking alla sinistra & ritmi alla destra

3 febbraio 2010

BLUES IN DO

Un altro blues, questa volta in Do maggiore, una tonalità inusuale per il blues, ma a volte provare tonalità inusuali ci porta a scoprire nuove posizioni e sonorità.

Rispetto al blues in Mi maggiore che ho realizzato la settimana scorsa, questa volta ho deciso di privilegiare l’aspetto ritmico; sia scrivendo un semplice “walking bass” alla mano sinistra che introducendo qualche sincope e qualche accordo anticipato o ritardato alla destra. Continue reading “BLUES in DO – Walking alla sinistra & ritmi alla destra” »

I HEAR A RHAPSODY – jazz voicing

2 febbraio 2010

I HEAR A RHAPSODY

Un classico dal volume terzo del “New Real Book”.
L’andamento è segnato: “Ballad or Medium Swing”, io l’ho pensata come una ballad in tempo lento; consideriamo però che l’indicazione della misura è un “C tagliato”, quindi il lento è relativo.
La struttura è A – A – B – A, ciascuna delle quali con frasi regolari di 8 misure. Continue reading “I HEAR A RHAPSODY – jazz voicing” »

AMAZING GRACE – didattica pianistica

1 febbraio 2010

BREVI CONSIDERAZIONI sui testi per avviare allo studio del pianoforte:
In commercio ci sono ottimi sussidi per avvicinare i piccoli allo studio del pianoforte, ognuno con una sua diversa impostazione e le sue diverse caratteristiche, è difficile però trovare un testo organico che affronti in poco tempo tutti gli aspetti della tecnica pianistica e che comprenda anche brevi brani semplici che possano piacere a un piccolo allievo. Capisco che ciò è una utopia ma mi sono reso conto che anche i più diffusi testi presentano lacune notevoli. Continue reading “AMAZING GRACE – didattica pianistica” »

Arichivio